Rete Voltaire
Stati

Libia

 
 
 
 
 
 
 
«L’arte della guerra»
Libia, sette anni di disgrazia inflitti dalla NATO
di Manlio Dinucci
Libia, sette anni di disgrazia inflitti dalla NATO Roma (Italia) | 20 marzo 2018
A sette anni dall’intervento militare della NATO contro la Libia, tutti gli osservatori concordano nel riconoscere che si è fondato su menzogne enormi e ha violato il mandato del Consiglio di Sicurezza. Se gli occidentali ormai riconoscono che la popolazione di questo Paese era la più ricca d’Africa e che il suo livello di vita è sprofondato, causando un esilio massiccio, tuttavia non sono ancora consci che Muammar Gheddafi aveva sconfitto la schiavitù e il razzismo. Distruggendo la Libia, la NATO ha deliberatamente spalancato le porte dell’inferno. Sono stati perseguitati non soltanto i lavoratori immigrati neri, ma anche i cittadini libici neri di Tawergha. Inoltre, è stato annichilito l’operato della Jamahiriya per la cooperazione africana tra arabi e neri nell’insieme del (...)