Rete Voltaire

I russi hanno creato nuove armi per il Sukhoj T-50

| Bucarest (Romania)
+
JPEG - 19.7 Kb

Nel marzo 2015 Jurij Borisov, Viceministro della Difesa russo, ha detto al giornale Kommersant che la produzione in serie di aerei di quinta generazione Sukhoj T-50 che doveva iniziare nel 2016 veniva rinviata al 2017. Il piano iniziale prevedeva l’acquisto di 52 T-50 nel 2020, poi ridotti a 12.

JPEG - 30.2 Kb

Le prove sul motore ATU-50 (Izdelie 30) iniziavano nel 2014 e le prove in volo saranno completate nel 2017. Fino ad allora, i prototipi del velivolo T-50 saranno propulsi dai motori Saturn AL-41F1 (117S) gli stessi del Su-35. Lo sviluppo del programma T-50 (PAK-FA) sembrava congelato. [1]

Secondo il quotidiano militare russo Zvezda, lo sviluppo del programma T-50 non è stato fermato, ma assieme alle prove di volo dei prototipi, ha dovuto superare l’ostacolo che gli statunitensi avevano incontrato con F-22A e F-35. Con grande sorpresa degli esperti aerospaziali i due aerei di 5.ta generazione statunitensi si sono dimostrati incompatibili con vari missili aria-terra o antinave a lungo raggio utilizzati dagli aerei di 4.ta++ generazione, e solo alcuni di essi potrebbero essere adattati a F-22A e F-35, limitandone i compiti.

Gli aerei di quinta generazione sono “invisibili” ai radar per la superficie a bassa riflettività. Uno degli elementi che contribuisce a tale riduzione è la posizione delle armi in vani interni, invece che sui piloni esterni. Poiché lo spazio all’interno di un velivolo multiruolo è scarso, non è possibile crearvi grandi vani interni.

Tenendo conto degli errori degli statunitensi, gli specialisti russi hanno sviluppato o adattato specificamente al Su T-50 più di 14 diverse nuove armi ad alta precisione compatibili con l’avionica avanzata dell’aereo. Il T-50 ha 16 punti d’attacco di cui 8 in vani interni. Ha 2 vani interni completamente carenati disposti uno dietro l’altro, tra i motori, ciascuno delle dimensioni di 4,6 x 1 m. 2 vani interni più piccoli sono disposti a livello della giunzione ala-fusoliera. Così il bimotore T-50, oltre a prestazioni superiori, ha una capacità di carico bellico interno maggiore rispetto al bimotore F-22A degli USA (due scomparti interni di 3,9 x 0,9 m).

JPEG - 37.1 Kb

L’F-35 è un monomotore di dimensioni ridotte, con due scomparti interni carenati minori a quelli dell’F-22 (circa 3,6 x 0,6 m).

JPEG - 20.5 Kb

La versione F-35B a decollo e atterraggio verticale ha compartimenti più piccoli, il cui accesso è difficile per la disposizione frontale del motore dalla spinta di 19000 kg/s che permette di bilanciare il velivolo.

JPEG - 39.7 Kb

Trasportando le armi in vani interni, l’aereo di quinta generazione vola senza essere scoperto dai radar, consentendogli di avere la supremazia dell’aria creando corridoi sicuri nella difesa aerea nemica. Questi corridoi verrebbero utilizzati da aerei e bombardieri di 4.ta++ generazione per neutralizzare bersagli a terra. I principali obiettivi dei T-50 sono gli aerei AWACS, le batterie di missili antiaerei a lungo raggio e le navi lanciamissili al largo delle coste.

JPEG - 28.1 Kb

Per distruggere i sistemi di guida dei missili antiaerei terresti e imbarcati, il T-50 è armato con 4 missili anti-radar Kh-58UShK dal peso di 650 kg. Il nuovo missile Kh-58UShK è completamente diverso dal Kh-58, volando a Mach 3,5 e avendo una gittata di 260 km.

JPEG - 43.1 Kb

Contro gli obiettivi navali, il T-50 può lanciare 4 missili Kh-35UE del peso di 145 kg. Il Kh-35UE è un minimissile da crociera subsonico con una gittata di 260 km.

JPEG - 41.2 Kb

I 4 missili Kh-31 che originariamente dovevano equipaggiare i velivoli T-50 sono stati sostituiti da 4 Kh-74M2 del peso di 600 kg. Il Kh-74M2 ha una velocità di Mach 4, una gittata di 245 km e nella fase finale del volo sul bersaglio (gli ultimi 50 km) vola a bassa quota per evitare il rilevamento.

Il T-50 può essere armato con 4 missili Kh-38M in piccoli vani. Pesano 520 kg e hanno una testata di 250-280 kg di esplosivo. Volano a Mach 2,2 con una gittata di 40 km e sono guidati da radar, laser, infrarossi o coordinate GPS.

JPEG - 38.9 Kb

Per colpire obiettivi terrestri, il T-50 può essere armato con 8 bombe “intelligenti” KAB-250 o 4 KAB-500. Per colpire i velivoli AWACS e abbattere i caccia nemici, utilizza 4 missili BVR (Oltre il raggio visivo: Beyond Visual Range) R-77M con una gittata massima di 200 km. Per il combattimento aereo ravvicinato contro i caccia, i T-50 hanno anche altri 2 missili R-74M2 dalla gittata di 40 km montati in due minivani interni.

Con i piloni esterni, il Su T-50 può trasportare l’intero arsenale di missili e bombe usato dai velivoli di 4.ta++ generazione Su-35 e Su-30SM.

Traduzione
Alessandro Lattanzio
(Sito Aurora)

[1] «Par manque d’argent, la Russie "gèle" le programme de l’avion Su T-50», Valentin Vasilescu, Traduction Avic, Réseau international, 14 juin 2015.

L’articolo è su licenza Creative Commons

Potete riprodurre liberamente gli articoli del Réseau Voltaire a condizione di citare la fonte, di non modificarli e di non usarli a scopi di lucro (licenza CC BY-NC-ND).

Sostenere Rete Voltaire

Visitate il sito dove troverete analisi approfondite che vi aiuteranno a comprendere la realtà. Per continuare questo lavoro, abbiamo bisogno della vostra participazione.
Aiutateci con un contributo.

Come partecipare alla Rete Voltaire?

Gli animatori del Réseau sono tutti volontari.
- Traduttori professionali: potete partecipare alla traduzione degli articoli.