Rete Voltaire

Il rapporto della CIA sull’incidente di Khan Shaykhun è grossolanamente menzognero

+

In una relazione diffusa il 13 aprile 2017 il professore Theodore Postol, esperto del Massachusetts Institute of Technology (MIT), osserva che il rapporto delle agenzie dell’Intelligence diffuso dalla Casa Bianca contiene errori grossolani.

Per esempio:

Secondo la CIA, l’incidente chimico di Khan Shaykhun consisterebbe in una dispersione di gas Sarin. Ebbene, le fotografie diffuse dall’unica fonte CIA, i Caschi Bianchi, mostrano persone che stanno facendo rilevamenti in un cratere prodotto da una bomba siriana. Ma la contaminazione del gas Sarin non avviene per via respiratoria. Questo gas penetra attraverso la pelle e impiega diverse settimane a degradarsi a contatto con aria e luce. Se la fotografica fosse autentica, come pretende la CIA, non potrebbe trattarsi di gas Sarin perché le persone che stanno prelevando campioni di terreno e i curiosi che li stanno guardando ne sarebbero immediatamente e gravemente contaminati.

* *

* *

Khan Shaykhun è una località che si trova nel governatorato di Idlib, occupato da diversi gruppi jihadisti e amministrato, di fatto, dalla NATO. L’unica fonte d’informazione sull’incidente chimico del 4 aprile 2017 sono i Caschi Bianchi, un’organizzazione formata da membri di Al Qaeda, inquadrata da ufficiali dell’MI6 britannico e comandata da James Le Mesurier.

Il 21 agosto 2013 un incidente chimico nella Ghouta di Damasco provocò un numero di morti stimato tra 322 e 1.729. All’epoca, gli Occidentali ne attribuirono la responsabilità alla Repubblica araba siriana. Tuttavia, quattro mesi dopo, un deputato turco del CHP [Partito Popolare Repubblicano, ndt], Eren Erdem rese pubblici documenti che dimostravano che il gas utilizzato arrivava dalla Turchia ed era stato trasportato a Damasco dietro ordine di Ilhami Bali (attuale leader di Daesh in Turchia) e con la complicità delle autorità turche. Accusato di alto tradimento dal primo ministro del tempo, Recep Tayyip Erdoğan, per aver reso diffuso questi documenti (e non per aver falsificato i fatti), Eren Erdem venne privato dell’immunità parlamentare, fu arrestato e condannato a 350 giorni di reclusione.

About the Nerve Agent Attack in Khan Shaykhun, Syria (April13,2017)

Traduzione
Rachele Marmetti
Il Cronista

Rete Voltaire

Voltaire, edizione internazionale

L’articolo è su licenza Creative Commons

Potete riprodurre liberamente gli articoli del Réseau Voltaire a condizione di citare la fonte, di non modificarli e di non usarli a scopi di lucro (licenza CC BY-NC-ND).

Sostenere Rete Voltaire

Visitate il sito dove troverete analisi approfondite che vi aiuteranno a comprendere la realtà. Per continuare questo lavoro, abbiamo bisogno della vostra participazione.
Aiutateci con un contributo.

Come partecipare alla Rete Voltaire?

Gli animatori del Réseau sono tutti volontari.
- Traduttori professionali: potete partecipare alla traduzione degli articoli.