Rete Voltaire

Londra ha spiato Trump per conto di Obama

+

Il giudice americano Andrew Napolitano ha dichiarato a Fox News che non sono stati né la NSA, né la CIA, né l’FBI statunitensi a spiare il candidato e poi presidente Donald Trump, ma il GCHQ (Government Communications Headquarters) britannico.

Il GCHQ fa parte del Club dei “Cinque occhi”, costituito il 5 marzo 1946 nel prosieguo della Carta Atlantica e della vittoria alleata.

I legami tra Regno Unito e amministrazione Obama sono forti, tanto più che Londra ha finanziato l’inizio della campagna elettorale presidenziale di Barack Obama. Numerosi membri della prima amministrazione Obama sono stati cooptati nella Pilgrim’s Society, associazione molto discreta presieduta dalla regina Elisabetta II.

Secondo il giudice Napolitano il GCHQ trasmetteva al presidente Obama le trascrizioni delle intercettazioni telefoniche della Trump Tower.

Nel 1974, in seguito allo scandalo del Watergate, il presidente Richard Nixon fu costretto a dimettersi per aver messo sotto controllo il quartiere generale del rivale democratico.

Rete Voltaire

Voltaire, edizione internazionale

L’articolo è su licenza Creative Commons

Potete riprodurre liberamente gli articoli del Réseau Voltaire a condizione di citare la fonte, di non modificarli e di non usarli a scopi di lucro (licenza CC BY-NC-ND).

Sostenere Rete Voltaire

Visitate il sito dove troverete analisi approfondite che vi aiuteranno a comprendere la realtà. Per continuare questo lavoro, abbiamo bisogno della vostra participazione.
Aiutateci con un contributo.

Come partecipare alla Rete Voltaire?

Gli animatori del Réseau sono tutti volontari.
- Traduttori professionali: potete partecipare alla traduzione degli articoli.