Rete Voltaire

Gates: le "falle" di Wikileaks sono insignificanti

+

Tre mesi dopo la divulgazione da Wikileaks di 92.000 documenti riservati dell’Esercito degli Stati Uniti sulla situazione in Afghanistan, il Dipartimento della Difesa ha ammesso che questi documenti sono stati inutili.

Tre media occidentali, il New York Times, The Guardian e Der Spiegel, li hanno utilizzati per mettere in scena ciò che viene presentato come la fuga di informazioni più importanti della storia. Il sito Wikileaks aveva scatenato passioni.

Senza indugio, Réseau Voltaire aveva messo in guardia i propri lettori contro quello che sembrava essere un diversivo orchestrato, sottolineando lo scarso di interesse di questi documenti e l’inaffidabilità di Wikileaks.

Al contrario, Le Monde Diplomatique, Slate e Owni avevano dedicato parte delle loro risorse per creare un sito web dedicato allo sfruttamento di questi documenti.

In una lettera al presidente del Comitato del Senato sulle Forze Armate, del 16 agosto e pubblicata il 18 ottobre, il segretario alla Difesa Robert Gates ha detto che tali documenti si riferiscono a operazioni sul campo passate e che "nessuna fonte o metodo sensibile di raccolta di informazioni è stata compromessa da queste divulgazioni".

Identicamente, dopo che il portavoce dei talebani, Zabihullah Mujahid, aveva annunciato che la sua organizzazione stava studiando questi documenti e avrebbe punito gli informatori afghani ivi citati, la stampa atlantista aveva temuto la loro liquidazione. Tre mesi più tardi, sembra che nessun informatore afgano dell’esercito degli Stati Uniti sia stato interessato, il loro lavoro, anche all’esame dai talebani, era ugualmente ritenuto inutile.

Tutto questo ancora una volta solleva dubbi circa l’affidabilità del sito Wikileaks, che il giornalista investigativo Wayne Madsen ha da tempo denunciato come un paravento della CIA.

===

- « Wikileaks: cortina di fumo politica », Rete Voltaire, 28 luglio, 2010.
- « Something Stinks About Wikileaks Release of "Secret" Documents », di F. William Engdahl, Voltaire Network, 20 agosto 2010.

Documenti allegati

 

Traduzione di Alessandro Lattanzio

Rete Voltaire

Voltaire, edizione internazionale

L’articolo è su licenza Creative Commons

Potete riprodurre liberamente gli articoli del Réseau Voltaire a condizione di citare la fonte, di non modificarli e di non usarli a scopi di lucro (licenza CC BY-NC-ND).

Sostenere Rete Voltaire

Visitate il sito dove troverete analisi approfondite che vi aiuteranno a comprendere la realtà. Per continuare questo lavoro, abbiamo bisogno della vostra participazione.
Aiutateci con un contributo.

Come partecipare alla Rete Voltaire?

Gli animatori del Réseau sono tutti volontari.
- Traduttori professionali: potete partecipare alla traduzione degli articoli.

La Francia nell'ingranaggio
“Sotto i nostri occhi” (10/25)
La Francia nell’ingranaggio
di Thierry Meyssan
La Francia manipolata
“Sotto i nostri occhi” (9/25)
La Francia manipolata
di Thierry Meyssan
L'uso militare nascosto della tecnologia 5G
L’uso militare nascosto della tecnologia 5G
di Manlio Dinucci, Rete Voltaire
 
 Summit Nato, si rafforza il partito della guerra
Summit Nato, si rafforza il partito della guerra
di Manlio Dinucci, Rete Voltaire
 
Il Summit lancia la Nato nello spazio, costi alle stelle
Il Summit lancia la Nato nello spazio, costi alle stelle
di Manlio Dinucci, Rete Voltaire
 
Multilateralismo o Diritto Internazionale?
Multilateralismo o Diritto Internazionale?
di Thierry Meyssan, Rete Voltaire
 
L'agonia della politica estera francese
“Sotto i nostri occhi” (8/25)
L’agonia della politica estera francese
di Thierry Meyssan, Rete Voltaire
 
L'Italia in prima linea nella «guerra dei droni»
Atterra a Sigonella il primo drone Nato
L’Italia in prima linea nella «guerra dei droni»
di Manlio Dinucci, Rete Voltaire