JPEG - 23.1 Kb

Signor Presidente Barack Hussein Obama,

Il fardello di questo crimine efferato non sarà sopportato dagli israeliani, ma sarà sopportato dagli Stati Uniti d’America. Sarà a carico dei poveri contribuenti statunitensi, che finanziano questa entità coloniale e la Sesta Flotta che la protegge. Le navi che hanno ucciso decine di civili disarmati, dei benefattori, dei predicatori di pace di tutte le nazioni, non avrebbero potuto farlo se non avessero potuto contare sulla Sesta Flotta USA.

D’altra parte, se gli israeliani stavano difendendo Gaza, perché non hanno permesso ai profughi palestinesi di tornare alle loro case, da dove sono stati espulsi? E questo in un uno stato democratico per i palestinesi e gli israeliani. Applicando il Libro bianco (Isratina). E finendola con le risibili iniziative per una soluzione a due Stati.

Ecco cosa è divenuto il destino degli stati confinanti, di Gaza e di ciò che viene chiamato Israele. Non è abbastanza, signor Presidente, per alleviare il popolo statunitense dal finanziamento di una mafia terrorista e per volgersi verso il popolo palestinese, profugo e torturato?

Traduzione di Alessandro Lattanzio