Rete Voltaire

La NATO ammette il supporto del 70% ad Assad

+

La stampa anglosassone segnala un rapporto interno della NATO (del giugno 2013), che valuta le posizioni della popolazione siriana [1]. Il giornale ha riportato che il 70% dei siriani sostiene il presidente Bashar al-Assad, il 20% è indeciso e il 10% sostiene i "ribelli".

Questi dati sono presentati riflettere un cambiamento di atteggiamento. La popolazione è stanca degli eccessi e delle divisioni dell’opposizione armata. Non si tratta, quindi di una evoluzione del punto di vista della NATO alla vigilia della conferenza di pace "Ginevra-2."

Per due anni, gli eventi in Siria sono stati presentati dalla stampa atlantista e del GCC come una rivoluzione pacifica crudelmente repressa da un tiranno. Invece, la stampa siriana e antimperialista la presentano come un attacco straniero, armato e finanziato con miliardi di dollari.

Traduzione di Alessandro Lattanzio

Rete Voltaire

Voltaire, edizione internazionale

L’articolo è su licenza Creative Commons

Potete riprodurre liberamente gli articoli del Réseau Voltaire a condizione di citare la fonte, di non modificarli e di non usarli a scopi di lucro (licenza CC BY-NC-ND).

Sostenere Rete Voltaire

Visitate il sito dove troverete analisi approfondite che vi aiuteranno a comprendere la realtà. Per continuare questo lavoro, abbiamo bisogno della vostra participazione.
Aiutateci con un contributo.

Come partecipare alla Rete Voltaire?

Gli animatori del Réseau sono tutti volontari.
- Traduttori professionali: potete partecipare alla traduzione degli articoli.