Il presidente egiziano Mohamed Morsi ha nominato il 17 giugno 2013, 17 dei 27 governatori del Paese, portando a 11 i Fratelli musulmani tra di loro. Tra i neopromossi, il presidente ha scelto Adel al-Qayat governatore di Luxor.

Tuttavia, al-Qayat, attuale leader del Partito per la costruzione e lo sviluppo fu uno degli organizzatori del massacro di 62 persone a Luxor, il 17 novembre 1997 (foto).

Il ministro del Turismo, Hisham Zazou, si è dimesso in segno di protesta. La Gama’a al-Islamiyya era una formazione terrorista nata dalla Fratellanza musulmana. Rivendicò l’assassinio del presidente Anwar Sadat (1981). Dopo il massacro di Luxor (1997), il gruppo si divise, alcuni rifiutando il terrorismo, gli altri seguendo Ayman Zawahiri dentro al-Qaida. Il primo gruppo creò, dopo la "primavera araba", il Partito per la costruzione e lo sviluppo, che fornisce supporto para-militare al presidente Morsi.

Traduzione di Alessandro Lattanzio