Il 9 novembre 2020 il direttore dell’MI6 britannico, Richard Moore, si è recato al Cairo, ove ha incontrato il presidente egiziano Abdel Fattah al-Sisi.

L’11 novembre Moore è andato in Turchia per incontrare al Palazzo Bianco di Ankara il portavoce del presidente Erdoğan, Ibrahim Kalin.

L’MI6 ha creato in Egitto i Fratelli Mussulmani, oggi considerati dal Cairo nemici di Stato, di cui il presidente turco Recep Tayyip Erdoğan è diventato il protettore [1].

Traduzione
Rachele Marmetti
Giornale di bordo

[1] «Storia mondiale dei Fratelli Mussulmani» in sei parti, di Thierry Meyssan, Rete Voltaire, 21 giugno 2019, traduzione di Alice Zanzottera.