In applicazione delle decisioni prese durante il vertice russo-turco dello scorso 2 maggio, il presidente Vladimir Putin ha firmato il 31 maggio 2017 un decreto che annulla tutte le sanzioni adottate contro la Turchia. Unica eccezione: l’embargo all’importazione dei pomodori.

La Russia aveva sospeso ogni relazione commerciale con la Turchia come ritorsione per l’abbattimento di un proprio Sukhoï il 24 novembre 2015 [col pretesto che avrebbe sconfinato dalla Siria in Turchia, ndt].

Traduzione
Rachele Marmetti
Giornale di bordo