La CIA sta preparando operazioni segrete particolarmente dure contro l’Iran. Per questa ragione, il direttore della CIA, Mike Pompeo, ha nominato, come capo della sezione ad hoc, Michael D’Andrea, soprannominato “Principe oscuro” o ”Ayatollah Mike” (foto).

D’Andrea si è convertito all’islam. Ha ideato il programma di tortura per estorcere confessioni e, in particolare, ha creato la prigione segreta di Salt Pit (Afghanistan), dove ha supervisionato gli esperimenti su Abu Zubaydah, Abd al-Rahim al-Nashiri e Khalid Shaikh Mohammed. Questo psicopatico, estremamente intelligente e violento, è stato rappresentato in un film ispirato dalla CIA, Zero Dark Thirty, con il nome in codice “Lupo”. Nel 2008 ha organizzato l’assassinio a Damasco del capo militare dell’Hezbollah, Imad Mugniyah, e fino al 2015 ha diretto il programma dei droni assassini.

Traduzione
Rachele Marmetti
Giornale di bordo