La polizia di Gaza ha vietato alle donne i veicoli a due ruote. Sino a oggi era raro vedere donne andare in bicicletta o condurre una moto, mentre era frequente vederle sedute all’amazzone sul sedile posteriore di una motocicletta.

Secondo Hamas, per montare veicoli a due ruote è necessario indossare i pantaloni, cosa che non si confà alle donne, che devono portare un abito lungo. Di conseguenza, benché non sia previsto dalla Legge sulla circolazione stradale del 2000, una donna che monta un dueruote è passibile di una multa di 200 shekel (57 dollari).

Secondo il colonnello Mahar Alli, «Questa decisione non deve essere interpretata in modo sbagliato. Hamas è per l’uguaglianza dei sessi. Questo provvedimento non è una discriminazione, bensì una misura di pubblica sicurezza».

Traduzione
Rachele Marmetti
Giornale di bordo