Durante la guerra civile della Liberia il negoziante di diamanti israeliano Dan Gertler ha reso servigi agli Stati Uniti: scambiava armi statunitensi contro diamanti. Ma i tempi sono cambiati e gli Stati Uniti l’hanno accusato di aver sostenuto Joseph Kabila nella Repubblica del Congo (RDC).

Secondo l’agenzia Bloomberg, il direttore del Mossad, Yossi Cohen, nel 2019 si sarebbe recato più volte nella RDC. In particolare avrebbe incontrato l’ex presidente Joseph Kabila, senza informarne il presidente in carica Félix Tshisekedi.

Yossi Cohen e Ron Dermer, all’epoca ambasciatore di Israele a Washington, avrebbero fato pressioni sull’amministrazione Trump per far rimuovere le sanzioni contro Gertler.

Il presidente Trump le ha rimosse appena prima di lasciare la Casa Bianca; Janet Yellen, segretaria al Tesoro di Biden, le ha in seguito ripristinate. Nel frattempo Gertler ha avuto accesso ai propri conti all’estero e li ha svuotati.

Traduzione
Rachele Marmetti
Giornale di bordo