Il 16 maggio l’ambasciatore cinese in Israele, Du Wei, è morto improvvisamente nel sonno, nella propria residenza di Herzliya, dove si trovava da solo. Secondo la polizia israeliana, per una crisi cardiaca.

La Cina ha moltiplicato gl’investimenti in Israele, per fare dei porti di Haifa e Ashdod i terminali della via della seta del Mediterraneo.

Il 13 maggio il segretario di Stato USA, Mike Pompeo, si era recato in Israele per incontrare Benjamin Netanyahu e Benny Gantz, prima che formassero il nuovo governo. Con loro grande sorpresa, Pompeo si era sbarazzato in fretta delle questioni regionali per interessarsi solo agli investimenti cinesi e denunciarne il progetto di via della seta. Alla riunione aveva partecipato il direttore del Mossad, Yossi Cohen.

Sullo stesso argomento si legga «La nuova strategia anticinese di Washington» di Thierry Meyssan, che sarà pubblicato su Rete Voltaire martedì 19 maggio.

Traduzione
Rachele Marmetti
Giornale di bordo