Il 14 febbraio 2017 il presidente Donald Trump ha richiamato nel Mediterraneo la 6^ Flotta che avrebbe dovuto partecipare a una festa in Ucraina.

Il 18 febbraio 2017 il presidente Vladimir Putin ha pubblicato un decreto che riconosce «a titolo umanitario» tutti gli atti amministrativi delle Repubbliche popolari non riconosciute del Donbass e di Lugansk [1].

La Russia riconosce quindi, di fatto, i passaporti emessi dalle due repubbliche.

Traduzione
Rachele Marmetti
Giornale di bordo