Rete Voltaire

La Francia ritira il proprio ambasciatore presso un Paese membro della Ue

+

Non era mai accaduto dal Trattato di Roma: la Francia ha richiamato il proprio ambasciatore presso uno Stato membro dell’Unione Europea, l’Italia. La crisi, latente dalla formazione del governo di Giuseppe Conte, è scoppiata dopo l’incontro di Luigi di Maio, capo del Movimento 5 Stelle e vicepresidente del consiglio dei ministri, con un gruppo di Gilet Gialli a Montargis (foto).

La Francia denuncia l’incontro come un’ingerenza dell’Italia negli affari interni francesi.

La Francia ha tuttavia ricevuto in tre occasioni leader dell’opposizione venezuelana filo-USA e ha anche riconosciuto il presidente dell’Assemblea Nazionale, Juan Guaidó, [sedicente] presidente ad interim del Venezuela.

L’interpretazione del Quai d’Orsay [sede del ministero degli Esteri francese, ndt] del concetto d’ingerenza negli affari interni di un Paese sembra essere ondivaga.

Traduzione
Rachele Marmetti
Giornale di bordo

Rete Voltaire

Voltaire, edizione internazionale

La Francia manipolata
La Francia manipolata
“Sotto i nostri occhi” (9/25)
 
L'agonia della politica estera francese
L’agonia della politica estera francese
“Sotto i nostri occhi” (8/25)
 
Il Kurdistan immaginato dal colonialismo francese
Il Kurdistan immaginato dal colonialismo francese
Tutto quel che vi nascondono sull’operazione turca “Fonte di pace” (2/3)
 

L’articolo è su licenza Creative Commons

Potete riprodurre liberamente gli articoli del Réseau Voltaire a condizione di citare la fonte, di non modificarli e di non usarli a scopi di lucro (licenza CC BY-NC-ND).

Sostenere Rete Voltaire

Visitate il sito dove troverete analisi approfondite che vi aiuteranno a comprendere la realtà. Per continuare questo lavoro, abbiamo bisogno della vostra participazione.
Aiutateci con un contributo.

Come partecipare alla Rete Voltaire?

Gli animatori del Réseau sono tutti volontari.
- Traduttori professionali: potete partecipare alla traduzione degli articoli.