Nella notte fra il 23 e il 24 giugno l’aviazione israeliana ha bombardato obiettivi dell’esercito arabo siriano.

I bombardieri israeliani hanno raggiunto Soueida, sorvolando il Golan occupato, e Deir Ezzor, passando dalla Giordania.

Negli ultimi tre anni Israele aveva bombardato soltanto obiettivi in territorio siriano collegati all’Iran, mai l’esercito arabo siriano.

Queste ultime offensive aeree avvengono mentre è in corso un profondo cambiamento geostrategico regionale, l’Iran si è alleato con i Fratelli Mussulmani, un’unità dello Hezbollah si è scontrata con l’esercito arabo siriano e la presidenza siriana negozia direttamente con la Casa Bianca.

Traduzione
Rachele Marmetti
Giornale di bordo