Rete Voltaire

A titolo personale, Donald Trump ritiene che la Crimea sia russa

+

Durante la cena del G7 di Charlevoix, Donald Trump ha spiegato ai propri interlocutori che, secondo lui, la Crimea è effettivamente russa.

Il presidente statunitense ha, in particolare, sottolineato che tutti gli abitanti della Crimea parlano russo e non ucraino.

Fino a ora gli occidentali, nel complesso, accusano la Russia di essersi annessa la Crimea con la forza.

Sembra che il comunicato finale del G7 non includa più l’annessione della Crimea nel contenzioso con la Russia, circoscrivendolo all’Ucraina orientale.

Traduzione
Rachele Marmetti
Giornale di bordo

Rete Voltaire

Voltaire, edizione internazionale

L’articolo è su licenza Creative Commons

Potete riprodurre liberamente gli articoli del Réseau Voltaire a condizione di citare la fonte, di non modificarli e di non usarli a scopi di lucro (licenza CC BY-NC-ND).

Sostenere Rete Voltaire

Visitate il sito dove troverete analisi approfondite che vi aiuteranno a comprendere la realtà. Per continuare questo lavoro, abbiamo bisogno della vostra participazione.
Aiutateci con un contributo.

Come partecipare alla Rete Voltaire?

Gli animatori del Réseau sono tutti volontari.
- Traduttori professionali: potete partecipare alla traduzione degli articoli.