L’esercito israeliano avrebbe utilizzato per la prima volta dei Rampage, tirandoli contro la Siria.

Il 13 aprile 2019, alle 2.30, aerei israeliani che operano illegalmente dallo spazio aereo libanese hanno distrutto tre hangar in una base militare siriana a Maysaf (distretto di Hama), ferendo tre soldati.

Secondo il Jerusalem Post, sarebbero stati usati missili supersonici ad alta precisione, i Rampa-ge, appunto. Queste armi hanno una portata di 150 chilometri e una precisione di 10 metri. Sono facilmente rilevabili, ma, a causa della loro velocità, sono difficili da intercettare. Sono coprodot-ti da Israel Aerospace Industries e da IMI Systems a un prezzo tre volte inferiore a quello dei concorrenti.

Come d’abitudine, la stampa israeliana giustifica l’attacco sostenendo che l’obiettivo era un’installazione iraniana situata all’interno di una base siriana.

Traduzione
Rachele Marmetti
Giornale di bordo