Il segretario generale del Consiglio turco, Baghdad Amreyev, ha portato il sostegno dei membri della propria organizzazione (Kazakistan, Kirghizistan, Turchia e Uzbekistan) all’Azerbaigian.

Il segretario della Lega Araba, Ahmed Aboul Gheit, si è schierato contro la Turchia nel conflitto dell’Arstakh.

«Il presidente turco Recep Tayyip Erdogan s’intromette militarmente in Egitto, Siria, Irak e Libia», ha dichiarato Ahmed Aboul Gheit « È intervenuto anche nel Caucaso tra l’Azerbaigian e l’Armenia, è entrato in collisione con la Grecia e Cipro; ha attaccato nel Mediterraneo orientale, nelle zone dei giacimenti di gas, costringendo un grande Paese come la Francia a inviare a Cipro caccia e una portaerei».

Queste dichiarazioni rendono il conflitto tra arabi e turchi più rilevante di quello tra mussulmani sunniti e mussulmani sciiti.

Traduzione
Rachele Marmetti
Giornale di bordo