Le autorità statunitensi hanno pubblicato la lista dei detenuti dalla prigione di Guantanamo Bay nell’ambito di una causa intentata dal Miami Herald.

L’elenco comprende 166 nomi, tra cui 46 ergastolani.

In virtù della propria legislazione, approvata dopo gli attentati dell’11 settembre (Legge per l’autorizzazione dell’uso della forza militare), gli Stati Uniti si arrogarono il diritto di detenere indefinitamente, senza processo o ricorso, persone qualificate "combattenti nemici". Inoltre, legalizzarono la tortura e condussero molti esperimenti sui prigionieri [1].

Durante la sua campagna elettorale del 2008, Barack Obama promise di chiudere il centro di tortura di Guantanamo Bay. Tale annuncio ebbe un ruolo nella sua nomina a Premio Nobel per la Pace nel 2009.

Documenti allegati

Traduzione di Alessandro Lattanzio

[1] "Le secret de Guantánamo ", Thierry Meyssan, Odnako (Federazione Russa), Rete Voltaire, 28 ottobre 2009.