Rete Voltaire

Un campo di Daesh in Puntland

+

In un video, Daesh annuncia l’insediamento nel Puntland di un campo di addestramento, intitolato al Commandant cheikh Abou Nouman, ex ufficiale degli Shabaab e da costoro assassinato dopo la sua diserzione per Daesh.

Senza essere un vero e proprio Stato, il Puntland è una regione secessionista della Somalia che possiede un proprio governo indipendente. In realtà si tratta di uno Stato-pirata che gli Stati Uniti hanno incoraggiato per impedire il passaggio delle navi cinesi e russe nello stretto di Bab el-Mandeb e che poi hanno abbandonato quando Cina e Russia hanno cominciato a scortare i loro cargo con navi da guerra [1] – la CIA sta cercando di ricostituire uno Stato analogo con l’Emirato Islamico di Mukalla, situato sulla riva opposta, nello Yemen [2].

Per il momento non è possibile sapere se Daesh è sostenuto dal Puntland o se vi si è installato approfittando del disordine che vi regna. Tuttavia, l’ipotesi di un sostegno del Puntland a Daesh è probabile perché gli Shabaab sono sostenuti dall’Eritrea e dal Somaliland contro la Somalia e il Puntland.

Traduzione
Rachele Marmetti
Giornale di bordo

[1] “Pirati, corsari e flibustieri del XXI secolo”, di Thierry Meyssan, Оdnako (Russia) , Rete Voltaire, 11 luglio 2010.

[2] « Al-Qaïda crée l’Émirat islamique de Mukalla », Réseau Voltaire, 8 aprile 2016.

Rete Voltaire

Voltaire, edizione internazionale

L’articolo è su licenza Creative Commons

Potete riprodurre liberamente gli articoli del Réseau Voltaire a condizione di citare la fonte, di non modificarli e di non usarli a scopi di lucro (licenza CC BY-NC-ND).

Sostenere Rete Voltaire

Visitate il sito dove troverete analisi approfondite che vi aiuteranno a comprendere la realtà. Per continuare questo lavoro, abbiamo bisogno della vostra participazione.
Aiutateci con un contributo.

Come partecipare alla Rete Voltaire?

Gli animatori del Réseau sono tutti volontari.
- Traduttori professionali: potete partecipare alla traduzione degli articoli.