Il ministero della Difesa russo ha denunciato un attacco a un convoglio umanitario di materiale sanitario e alimentare, destinato a una zona di de-escalation.

Nella zona controllata dagli Stati Uniti, circa 300 combattenti di Daesh sono spuntati a bordo di pick-up e si sono impadroniti dell’intero carico.

Il 2 e 3 ottobre scorso, altri 600 combattenti armati hanno lasciato il campo delle Nazioni Unite di Rukban (Giordania) per entrare in territorio siriano, nel governatorato di Daraa, zona di de-escalation.

Traduzione
Rachele Marmetti
Giornale di bordo